Post
Commenti
Autori
Google IDs
Popup
Login
Elenco commenti
pagina di 5917
registrazioni dalla 1 alla 20 di 118340
Post Data/Ora Autore Google ID Alias Testo
Grillo o non Grillo? questo non è il problema.21/01/2017 19:20domenico canino10237968745137954191

@silvio
Mi ha imbeccato la mia fonte Enea. E dopo aver visto il video, ho trovato l'ipotesi interessante, e l'ho sottoposta a Rossi. Tutto qui.

Grillo o non Grillo? questo non è il problema.21/01/2017 19:17domenico canino10237968745137954191 Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Grillo o non Grillo? questo non è il problema.21/01/2017 17:36Daniele Passerini16270020544192693577* DANIELE PASSERINI *, Daniele, Daniele 22passi, Daniele Pa22erini, Daniele Passerini, Daniele Passerini (22passi)

@bertoldo
L'unico che non l'ha capito sei tu ...
Se sei convinto di aver capito quel che ho capito meglio di come l'ho capito io, buon per te! :)))

Grillo o non Grillo? questo non è il problema.21/01/2017 16:34Silvio Caggia10961080501940811656Silvio, Silvio Caggia, silvio.caggia, silviocaggia

@Domenico Canino
Interessante l'idea degli atomi binucleari, ma come ci sei arrivato?

Grillo o non Grillo? questo non è il problema.21/01/2017 15:55bertoldo11909393343132633089

"Qui dentro siamo tutti convinti che la medicina occidentale abbia perso la strada maestra, molti di noi hanno sperimentato altri modelli che ritiene migliori di quelli ufficialmente riconosci dalla scienza... tu sei l'unico che ne ha uno che esclude tutti gli altri, benedetto uomo!" non esclude affatto gli altri visto che ha precisato che ci sono "malattie" da inquinamento e "malattie" dovute alla mente . L'unico che non l'ha capito sei tu ...

Grillo o non Grillo? questo non è il problema.21/01/2017 15:50Silvio Caggia10961080501940811656Silvio, Silvio Caggia, silvio.caggia, silviocaggia

@Daniele Passerini
"Ti si dovrebbe perciò­ accendere più di un ­campanello d'allarme ­nel constatare che ne­mmeno qui, dopo tanti­ anni, la tua campagn­a pro Hamer attecchis­ce..."
Ah sì? E tu che ne sai? Hai fatto un sondaggio a riguardo?
Il numero di persone che prende coscienza del problema sale ogni giorno. Perché pensi che Hamer sia oggetto di un attacco mediatico basato sulle menzogne più assurde? Perché non sanno più che pesci pigliare per arginare il fenomeno... Il 20% dei pazienti che rifiuta le cure convenzionali...
E quando, anche qui dentro, sento tirare fuori l'argomento "nazi" sono sempre contento, perché vuol dire che non ci sono altre obiezioni razionali, rimane solo l'attacco ad hominem.
Anche quando sento parlare di "fede" e "teoria" sono contento, perché si dimostra l'assoluta ignoranza in materia. La scoperta delle 5 leggi biologiche avvenne in un arco di 17 anni e fu frutto dell'analisi dei fatti di 20.000 pazienti. Chiunque si sia avvicinato seriamente a questo nuovo paradigma lo verifica ogni giorno su se stesso e chi gli sta intorno. Cosa vuoi che mi tanga l'opinione di chi è legato mani e piedi al vecchio paradigma e purtoppo non riesce ad uscirne?
Se non ti si accende la lampadina, o l'intero albero di natale, quando confronti due video della stessa intervista... Amen, passiamo avanti, a qualcun altro si accenderà qualcosa.
Se noti io non prendo mai la prima parola sull'argomento, ma stai pur certo che cercherò sempre di avere l'ultima...

E sì, ci sono molte analogie tra Hamer, Grillo e Rossi, come ci sono molte analogie tra le 5 leggi biologiche, il m5* e l'e-cat. Sono tre nuovi paradigmi, ciascuno nel suo ambito, che passeranno alla Storia.
Se volete distrarmi dovreste propormi un altro ambito con un nuovo paradigma...

Grillo o non Grillo? questo non è il problema.21/01/2017 14:12Daniele Passerini16270020544192693577* DANIELE PASSERINI *, Daniele, Daniele 22passi, Daniele Pa22erini, Daniele Passerini, Daniele Passerini (22passi)

@Silvio
È simpatica l'idea del ruolo di "catalizzatore" che ti ha riconosciuto Franco, ma un catalizzatore è pur sempre ciò che permette a una reazione tra elementi diversi di avvenire, giammai il catalizzatore potrà diventare la reazione stessa, realizzabile senza bisogno degli elementi a monte. :)
Tu sai benissimo che qui dentro trovi persone che sanno benissimo come il pensiero posso letteralmente creare e plasmare la realtà, che lottano affinché etichette quali "magia" o "cialtroneria" non siano sommariamente appiccicate su tutto ciò che la scienza ancora non capisce.
Ti si dovrebbe perciò accendere più di un campanello d'allarme nel constatare che nemmeno qui, dopo tanti anni, la tua campagna pro Hamer attecchisce... e non è che non ti sia stato dato spazio per spiegarci e convincerci. Perché come tu hai idee alternative a quelle che i più hanno, per noi è lo stesso, solo che le tue idee alternative e le nostre idee alternative configgono. Tu parti dal presupposto che non capiamo Hamer e questo inficia in partenza ogni tentativo di dialogo.
Tu hai dei pregiudizi positivi, aprioristici e non negoziabili, su Hamer che rendono impossibile qualsiasi reciproco avvicinamento.
Per te il fascino irresistibile della teoria proposta da Hamer è che RISPONDE A TUTTO, senza alcuna ombra di dubbio.
Ciò appaga i tuoi bisogni fortissimi di RAZIONALITA' e DETERMINISMO. NMG + SG = matrimonio perfetto.
Per me è proprio la "perfezione" e autoreferenzialità della NMG a essere sintomatica dei suoi grandi limiti.
Non ti avvedi che quello di Hamer è solo un MODELLO della realtà (UNO DEI TANTI concepibili) non la realtà stessa, che è decisamente più complessa. Ma per te è un modello talmente perfetto infallibile indiscutibile da essere diventato la realtà.
Qui dentro siamo tutti convinti che la medicina occidentale abbia perso la strada maestra, molti di noi hanno sperimentato altri modelli che ritiene migliori di quelli ufficialmente riconosci dalla scienza... tu sei l'unico che ne ha uno che esclude tutti gli altri, benedetto uomo!
E qui - N.B. - si salda perfettamente il tuo cerchio tra NMG di Hamer e M5S di Grillo che per te sono perfetti così come sono.

Grillo o non Grillo? questo non è il problema.21/01/2017 13:30Daniele Passerini16270020544192693577* DANIELE PASSERINI *, Daniele, Daniele 22passi, Daniele Pa22erini, Daniele Passerini, Daniele Passerini (22passi) Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Grillo o non Grillo? questo non è il problema.21/01/2017 04:15Silvio Caggia10961080501940811656Silvio, Silvio Caggia, silvio.caggia, silviocaggia

@Franco Sarbia
Anche io vorrei che i casalesi leggessero come Hamer spiega il senso biologico del mesotelioma pleurico... Ti linko quindi un riassuntino per il volgo che vorrei tu mostrassi loro:
http://lanaturanoncreasfigati.altervista.org/dizionario/mesotelioma.html
"...sono derivati da diagnosi subite e comunicate in modo brutale.
La persona potrebbe percepire l'attacco ai propri organi in seguito a frasi come: "Lei ha una cancro ai polmoni!", "Occorre prelevare il liquido presente nel torace"; "Occorre fare una TAC al torace per escludere una malattia più grave".
Anche il vedere la lastra del proprio torace, dove viene indicata una "macchia" sospetta, può essere fonte di shock e conflitto biologico.
Il sentito biologico è di attacco al torace od all'addome e può essere rappresentato il molti modi."
Paradossalmente sono proprio i frequenti controlli medici, l'analisi delle "ombre" trovate nelle periodiche radiografie polmonari, ad aumentare di 5 volte la possibilità per quei lavoratori di vivere una dhs di "attacco al torace".
Per quanto possa sembrarti assurdo, dove (o quando) non si fanno (facevano) queste attività di "prevenzione", non ci sono (c'erano) questi tassi d'incidenza del mesotelioma.
Esemplare nel "testamento" il caso di un operaio cui il medico mostrò una macchia sospetta sulla radiografia di un suo polmone e questo in seguito sviluppò un versamento pleurico ma sull'altro polmone... Perché sull'altro polmone ti chiederai? Semplice: per l'abitudine dei medici di mostrare le lastre al contrario...

Grillo o non Grillo? questo non è il problema.21/01/2017 00:44Franco Sarbia07746347239069080479

@ Pegupe
Non avere imbarazzo per le esperienze che ho vissuto. Le ho affrontate una ad una con impegno ma non drammaticamente. Prima con l'intenzione di "vivere" la mia morte, poi con la felicità per la meraviglia di ogni nuovo giorno inatteso. La mia preoccupazione principale è stata di non riuscire a fare tutto quello che mi proponevo per i miei figli nel poco tempo che mi rimaneva. La curiosità e la voglia di fare cose nuove che lascino un mondo migliore di quello che ho trovato sono divenute assai più produttive e meno inconcludenti che quando mi comportavo come se fossi stato immortale. Auguro a tutti di percepire la bellezza della vita come appare a me oggi, assieme al bisogno di darle un senso "trascendente". Ho trovato la discussione molto interessante e decisiva nell'evitare le illusorie suggestioni proposte da Silvio a quanti oggi fanno i conti con quanto ho vissuto e vivrò io. Vorrei che Tutti i Casalesi, le popolazioni della terra dei fuochi o di Taranto leggessero il suo commento: «Non sono invece d'accordo sul rapporto causale tra amianto e carcinoma polmonare ed ancora meno con il mesotelioma pleurico». E giungerebbero alle mie stesse conclusioni. Non so quanto la sua posizione rappresenti quella di Hammer, ma Silvio avrebbe mandato assolto Stephan Schmidheiny, proprietario della Eternit, avrebbe dato ragione alla commissione per l’accertamento dell’invalidità per cause di lavoro dell’Inail nel mio caso ed in tanti casi analoghi sub iudice. Non abbiamo parlato delle proprietà mutagene di molti altri materiali, del Radon ad esempio, o del cromo esavalente. Fosse per lui Erin Brockovich Ellis avrebbe perso la class action sugli effetti cancerogeni del cromo esavalente e non sarebbe mai divenuta presidente della Brockovich Research & Consulting, società di denuncia e ricerca sui fattori ambientali generatori di cancro. Eppure le ricerche hanno contrapposto scienziati delle parti lese ai periti superpagati di multinazionali che hanno scientificamente dimostrato , qualificato e quantificato, gli effetti cancerogeni e oncogenici di tali materiali. Poiché l’esito dimostrato di queste ricerche non corrisponde agli assiomi delle “5 leggi” semplicemente ne nega a priori la validità, come ha rilevato Alessandro. «Se questa è scienza!» direi, parafrasando Primo Levi. Devo precisare che non ho prevenzioni ideologiche e sono un ammiratore degli ex nazisti Conrad Lorenz e Marius Schaider (il musicologo). Nel caso di Hammer ho insistito sulla sua tara ideologica, non perché lo ritenga un nazista pagato dalle multinazionali ma perché reputo le sue intuizioni prematuramente chiuse in uno schema autorefereziale che tautologicamente si dimostra da se, senza necessità di alcuna verifica sperimentale. E questa non è scienza è ideologia: assai coinvolgente devo ammettere. Non a caso i suoi seguaci parlano per frasi fatte, negano ogni evidenza diversa dai loro principi e si comportano come soldati prussiani con il Pickelhaube. Si tratta di un paradigma tanto nuovo quanto lo è la stregoneria. Se un nuovo paradigma nella comprensione dei processi di generazione del cancro e nella sua terapia si affermerà deriverà dagli sviluppi delle ricerche sulla medicina quantica di Luc Montagnier. Non a caso i suoi primi esiti cominciano a svelare i fondamenti scientifici inesplicati della medicina orientale.

Grillo o non Grillo? questo non è il problema.20/01/2017 15:51Alessandro Pagnini04202972961931581347

"...vedresti la differenza tra la trasmissione che hai visto e l'intervista che ti ho riportato..."

Che trasmissione ho visto? Mia figlia mi monopolizza la TV. Ormai vedo solo i TG ai pasti e qualche film sul PC (grazie KODI!) :-D

Grillo o non Grillo? questo non è il problema.20/01/2017 15:18Silvio Caggia10961080501940811656Silvio, Silvio Caggia, silvio.caggia, silviocaggia

@Bertoldo
Esatto, ma non è affatto complicato.
I programmi biologici avvengono a livello di organo, le intossicazioni a livello cellulare.
Ricorda la metafora della fabbrica: gli operai sono le cellule ed il management il sistema nervoso... Riesci a distinguere i problemi aziendali dai problemi delle maestranze?

Grillo o non Grillo? questo non è il problema.20/01/2017 14:18Silvio Caggia10961080501940811656Silvio, Silvio Caggia, silvio.caggia, silviocaggia

@Alessandro
Se tu "vedessi i fatti", nel tuo piccolo vedresti la differenza tra la trasmissione che hai visto e l'intervista che ti ho riportato. E già solo con questo fatto ti sveglieresti.
Se tu "vedessi i fatti" vedresti che le definizioni delle best pratices mediche sono ormai in mano a big pharma ed in palese conflitto con quanto raccomanda Cochrane.

Grillo o non Grillo? questo non è il problema.20/01/2017 13:31pegupe@gmail.com08434135141282389351

Non riesco ad entrare in un discorso così tecnico come quello che state portando avanti, perché non ho la vostra competenza, inoltre sono in imbarazzo a parlare di problemi che alcuni di voi hanno vissuto in modo così drammatico sulla propria pelle. Quindi cerco di usare lo strumento che meglio riesco a dominare: il semplice buon senso.
Ho già espresso il mio pensiero, credo condiviso da tutti, che non esiste una divisione totale tra funzioni della mente e funzioni del corpo, tuttavia queste due entità, nella loro essenza, sono una pura astrazione mentale e, come ogni astrazione mentale, sono l’immagine approssimata di una realtà mai completamente conoscibile. Aggiungo che, per nostra fortuna, questa è l’essenza della vita e del libero arbitrio.
La mente umana, quindi, rappresenta la realtà, ma spesso si dimentica che si tratta di una rappresentazione. Questa è la trappola nella quale, in misura maggiore o minore. tutti noi cadiamo, perché convertiamo il mezzo in fine. Attenzione però, senza il mezzo, cioè senza la razionalità e l’artificiosa precisione della logica, non potremmo articolare alcun pensiero cosciente.
Se ci occupiamo di chirurgia, come nel caso della frattura scomposta di una tibia, oppure ci occupiamo di problemi di natura psicologica, come nel caso di una depressione, la separazione tra i due campi è evidente e non si genera conflitto a causa della distanza tra queste categorie. Chi mai, infatti userebbe un bisturi per curare una depressione e chi mai si affiderebbe ad uno psicoterapeuta del ridurre una frattura? Preciso che, anche in questo caso, non esiste un’assoluta distinzione. Si tratta della stessa distanza che esiste tra meccanica classica e meccanica quantistica. Ognuna funziona perfettamente a condizione di non entrare nel campo di competenza dell’altra. A cosa servirebbe usare la dilatazione temporale, che pur esiste, se dobbiamo redigere l’orario di arrivo e di partenza dei treni?
Ho portato questo esempio perché, quando parliamo di malattie (poco importa, per questo ragionamento, quale significato diamo a questo termine) come quelle di origine ormonale o cellulare (scusate la rozzezza dei termini) il confine tra mente e corpo entra in una zona grigia di difficile lettura. Immaginiamo ora che la linea di confine tra corpo e mente sia, da una parte, il sistema ormonale (è solo un esempio) e, dall’altra, i pensieri. Questo per dire che il sistema ormonale rappresenta la zona più evanescente della fisicità ed i pensieri gli oggetti più solidi della psiche. E’ evidente che in questo caso la distinzione tra funzioni mentali e strutture fisiologiche interferiscono tra loro e se non abbiamo una visione chiara dei limiti e delle potenzialità di questi due sistemi non ne verremo mai a capo e le discussioni, tra i fautori dell’una e dell’altra teoria, non termineranno mai. Sarebbe come se nella tecnologia del GPS usassimo la fisica classica e la fisica quantistica a caso. Il nostro navigatore satellitare andrebbe sempre in tilt.
Concludo dicendo che è la capacità di pesare e bilanciare i termini di un problema in funzione del campo di applicazione è il nuovo paradigma che deve essere compreso, mentre il passare totalmente sul fronte dei paradigmi governati dalla psiche, visto che oggi si da sicuramente più peso alla solida medicina, non è affatto un cambio di paradigma, come non lo è lo scontro tra l’ideologia di destra e di sinistra che i secoli precedenti ci hanno lasciato in eredità. Come potete vedere quando si va all’essenza delle cose scopriamo che la loro origine è la stessa.




Grillo o non Grillo? questo non è il problema.20/01/2017 12:00Alessandro Pagnini04202972961931581347

Silvio, io vedo fatti, non li espungo dal mio orizzonte perché non ho una teoria formale e definita in cinque leggi che a detta del suo creatore andrebbe in frantumi se solo venisse contraddetta una volta. Quello è un paradigma ed è per questo essere sempre così attaccato alle tue convinzioni che tu ti definisci un believer e sempre tu definisci me un ondivago cerchiobottista. Non ho tutte le risposte, come non le ha Rossi, ma se un E-CAT scaldasse per più di quanto prende in ingresso, non mi trincererei dietro a una teoria che lo nega, solo perché non si è ancora capito cosa lo rende possibile. A te le cinque leggi piacciono e puoi tranquillamente ignorare tutte le fondate critiche che le contraddicono, così hai una bella teoria da lucidare tutte le mattine. I fatti e il mondo reale sono un dettaglio secondario.

Grillo o non Grillo? questo non è il problema.20/01/2017 10:14Silvio Caggia10961080501940811656Silvio, Silvio Caggia, silvio.caggia, silviocaggia

@Alessandro
Non ti accorgi che quello incanalato nei rigidi codici del paradigma attuale sei tu? Non ti accorgi delle incongruenze e delle contraddizioni del paradigma? Riesci a berti anche metastasi che si sviluppano prima del tumore primario... Cellule impazzite che fanno impazzire cellule di altri individui... Cure radicali da applicare prima che il tumore si sviluppi... Eziologie che spaziano in tutto lo scibile e l'immaginabile ma che producono incredibilmente tutte la stessa cosa... Una ricerca che avanza sempre e tuttavia avanza ogni anno l'incidenza dei tumori... E sarei io quello che ha fede?
È proprio vero che si proietta sempre sugli altri quello che non piace di se stessi...

Grillo o non Grillo? questo non è il problema.20/01/2017 08:51Alessandro Pagnini04202972961931581347

Le metstasi si presentano anche, anzi spesso, in assenza di diagnosi. Il paziente lamenta un qualche disturbo, inizialmente magari come banale gastrite e poi si scopre un adenocarcinoma al colon, metastatizzato a fegato e polmoni. Oppure qualcuno ha un mal di testa e si scopre che un tumore al polmone che ha metastatizzato al cervello e in altre sedi.
Sono casi tutt'altro che infrequenti. Tutta gente che ha avuto dhs multiple concomitanti. Può essrre. Hai letto quello che ti ho linkato ed evidenziato nelle sue parti salienti?
Guarda Silvio, si fa prima a far accettare la fusione fredda a Franchini che a far accettare a te i fatti sperimentali, reali, rilevati, ma che non si sposano con le teorie che hsi adottato. O neghi, o banalizzi, o questioni all'infinito, pur di non rimettere in discussione quelle teorie che ti offrono una zona di comfort. Hamer ha, buon ultimo, scoperto dei legami tra mente e corpo e da lì é partito x la tangente, proponendo l'improponibile. Qualcuno abbocca sempre e diventa più realista del re se la sua forma mentale lo porta a questo tipo di atteggiamento. Tanto, come per la fusione fredda la verità verrà fuori col tempo e vedremo nei due casi chi ck aveva azzeccato: i teorici o gli empirici non incanalati in rigidi codici

Grillo o non Grillo? questo non è il problema.20/01/2017 00:27Silvio Caggia10961080501940811656Silvio, Silvio Caggia, silvio.caggia, silviocaggia

@Alessandro Pagnini
Dove hai visto che una cellul­a cancerosa può f­arne impazzire un'alt­ra?
Dove?
Quelli che riporti sono tutti comportamenti parassiti, è un parassita che si comporta come un cancro.
Infatti in tutti questi casi l'animale contagiante ha un genoma, quello contagiato un atro, ed il "tumore parassita" un altro genoma ancora...
Quel "tumore parassita" è un altro individuo!
Cosa c'entra con i tumori di cui stavamo parlando? Niente!

Grillo o non Grillo? questo non è il problema.19/01/2017 23:48Alessandro Pagnini04202972961931581347

@ Silvio
"...Benedetto Alessandro, se tu credi alla definizione ufficiale di cancro come una cellula impazzita DEL TUO CORPO che si riproduce fuori controllo, come puoi considerare tumore una cellula NON DEL TUO CORPO che ti viene impiantata? Un po' di logica e coerenza per favore!..."

Silvio sei di coccio. Le cellule del mio corpo impazziscono, magari per un virus (ah, già, non è vero i virus coi tumori non c'entrano, anzi non c'entrano proprio con le patologie) o per iniezioni di DNA di altre cellule malate, che potresti assimilare ad un virus, esattamente come accade che cellule cancerose migranti provochino metastasi. Chiaro che se tu fai atto di fede che non esistono metastasi e che una cellula cancerosa non può farne impazzire un'altra, non ci crederai mai, ma non è mancanza di coerenza mia, casomai è coerenza tua nel voler escludere certi meccanismi, in ossequio alle teorie di Hamer. Quello che ti dico ti sembra incoerente perché non puoi, o meglio NON VUOI crederci, perché significherebbe il crollo della teoria della NMG. Di sicuro tu sei coerentissimo nel voler vedere solo quello che ti pare e girare la testa sui dati che ti contraddicono.
Vabbe', allora vediamo se capisci meglio:

https://it.wikipedia.org/wiki/Cancro_trasmissibile

Interessante questo passaggio:

"...Un istiocitoma fibroso maligno è stato trasmesso da un paziente al chirurgo quando si è ferito la mano durante un'operazione, uno studio del 1996 ha dimostrato che i due tumori erano geneticamente identici[7].

Rarissimi casi di possibile trasmissione del cancro tra madre e feto sono stati registrati negli ultimi 100 anni, ma le prove di un clone di cancro condiviso erano molto limitate[8]. Uno studio frutto di una collaborazione tra enti britannici e giapponesi pubblicato nel 2009 fornisce la prova genetica della trasmissione tra madre e figlio, in utero, di cellule leucemiche[8]. Si vuol sottolineare che si tratta di casi assai rari, 17 registrati in 100 anni di cui solo questo dimostrato scientificamente, dovuto ad un difetto genetico del feto, che impedirebbe al suo sistema immunitario di riconoscere le cellule materne come estranee, inglobandole[8]..."

Grillo o non Grillo? questo non è il problema.19/01/2017 22:08Silvio Caggia10961080501940811656Silvio, Silvio Caggia, silvio.caggia, silviocaggia

@Alessandro Pagnini
Benedetto Alessandro, se tu credi alla definizione ufficiale di cancro come una cellula impazzita DEL TUO CORPO che si riproduce fuori controllo, come puoi considerare tumore una cellula NON DEL TUO CORPO che ti viene impiantata? Un po' di logica e coerenza per favore!

"Franco Sarbia ha elen­cato un sacco di esem­pi di cancro da inqui­namento ambientale e ­già questo dovrebbe f­arti riflettere (camb­iamo nome anche a que­ste patologie?)"
Se vuoi te le spiego ad una ad una, cominciando dal mesotelioma pleurico, ma tu sei pronto a recepire? Perché mi sembra di averlo spiegato almeno due volte in passato... Se ti senti più ricettivo avvisami.

"come­ dovrebbe striderti l­a pretesa di Hamer ch­e le metastasi NON es­istano e che siano tu­tti tumori primari, o­riginati da tanti tra­umi diversi, ma tutti­ concomitanti."
Non mi stride per niente.
Chi ha detto che devono essere concomitanti?
Molte delle DHS sono di origine iatrogena, dovute alle diagnosi dei medici.

Riguardo i focolai a me sembra che il discorso si concludesse al contrario, ma tu sei libero di interpretare le cose a modo tuo...
di aver portato sufficienti evidenze che non fossero artefatti, il fatto che tu non sia convinto è un problema tuo, ognuno può rileggere quei commenti e valutare da sé.

Hai trovato il tempo di vedere il video? Ti sarebbe più utile che scrivere queste facezie.

pagina di 5917
registrazioni dalla 1 alla 20 di 118340
21/01/2017 22.22