Post
Commenti
Autori
Google IDs
Popup
Login
Elenco commenti
pagina di 5969
registrazioni dalla 1 alla 20 di 119380
Post Data/Ora Autore Google ID Alias Testo
Je suis Roberto Gava26/04/2017 04:32Silvio Caggia10961080501940811656Silvio, Silvio Caggia, silvio.caggia, silviocaggia

Mario, ci stai a fondare il CICAB?
(Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni di Burioni)
:-D

Je suis Roberto Gava26/04/2017 04:21Silvio Caggia10961080501940811656Silvio, Silvio Caggia, silvio.caggia, silviocaggia

@Mario Massa
Allora, dal documento precedente si evince che negli USA, tra il 1960 ed il 1974, l'incidenza annuale di PESS era di 0,12 per milione di abitanti.
In questo documento invece, che deve essere quello che la fondazione veronesi spacciava per italiano (o hai fatto confusione tu), pur essendo un documento scritto dal "Burioni americano" di turno, che infatti chiosa con "SSPE demonstrates the high human cost of "natural" measles immunity.", se si guarda solo ai fatti che descrive e non alle interpretazioni, c'è scritto che nel periodo tra il 1998 ed il 2015, in California sono stati censiti in tutto 17 casi di PESS.
Meno di 1 all'anno, ammesso di aver capito bene.
Ora, sapendo che la popolazione della California era in quel periodo mediamente di 36 milioni, l'incidenza annua per milione di abitanti dovrebbe essere stata di 17/36/18anni=0,026
Se decidiamo che è accettabile rapportare dati di California e interi USA allora devo ammettere che l'incidenza si è ridotta ad 1/5 in 50 anni.
E potrebbe essere ragionevole correlare questa riduzione ad una variazione avvenuta negli ultimi 50 anni, magari anche l'aumento dei vaccini... O qualunque altra cosa tipo la riduzione del contatto con gli animali come suggeriva l'articolo precedente...
Chi può dirlo?
Servirebbero più dati... Comunque stiamo parlando di meno di 1 caso l'anno in tutta la California... Come cacchio si fa ad arrivare a fare credere che il rischio di contrarla sia di 1 su 609 per i bambini non vaccinati?
Non ti sembra un atto di evidente terrorismo psicologico?
Ti propongo ora un'altra lettura dello stesso abstract:
17 persone avevano la PESS, di questi 12 avevano avuto il morbillo E 5 NON LO AVEVANO AVUTO.
A me basta questo per smontare ogni preoccupazione paterna: la PESS non c'entra un cazzo con il vaccino.
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28387784
Fai con calma la tua controanalisi dei dati e poi dimmi la tua.

Je suis Roberto Gava26/04/2017 03:00Silvio Caggia10961080501940811656Silvio, Silvio Caggia, silvio.caggia, silviocaggia

@Mario Massa
Qui trovi ben chiariti tutti i numeri disponibili della PESS in epoca pre-vaccini:
http://www.iss.it/binary/publ/cont/Pag387_391Vol20N41984Compr.pdf
Facciamo finta di non leggere l'ipotesi eziologia portata avanti da questi ricercatori però, sennò Burioni ci rimane male...

Je suis Roberto Gava26/04/2017 02:37Silvio Caggia10961080501940811656Silvio, Silvio Caggia, silvio.caggia, silviocaggia

Manifestazione nazionale il 6 maggio a Milano.
E chicca di video di Beppe Grillo (quando faceva il comico) che "mi imita" al fondo...
http://www.primapaginadiyvs.it/vaccini-dottor-gava-la-manifestazione-nazionale-milano-del-6-maggio-2017/

Je suis Roberto Gava26/04/2017 01:12Silvio Caggia10961080501940811656Silvio, Silvio Caggia, silvio.caggia, silviocaggia

Spero io di non annoiare nessuno con queste ripetizioni... Ma ci tengo ad eliminare ogni dubbio sull'utilità del vaccino a ridurre la mortalità infantile in Italia prima di cominciare a parlare dell'altra faccia della medaglia... Quella degli eventi avversi dovuti ai vaccini...

Je suis Roberto Gava26/04/2017 01:05Silvio Caggia10961080501940811656Silvio, Silvio Caggia, silvio.caggia, silviocaggia

@Mario Massa
"Se sto abusando della tua pazienza come dice Daniele dimmelo e smettiamo."
Ma figurati! Il tuo contraddittorio mi è utile per evitare di fare voli pindarici... Ed in questo senso gli un-believer sono più utili dei believer.

Riassumendo... a me come genitore interessa capire se ha ragione Burioni e tutto il suo largo seguito politico a dirmi che sono un assassino a mettere a rischio la vita dei miei figli non vaccinandoli per il morbillo...
Abbiamo visto che riguardo la mortalità infantile da morbillo in Italia mentono sapendo di mentire perché il vaccino è arrivato dopo che la mortalità si era già azzerata.
Hai giustamente evidenziato che bisogna considerare anche la mortalità da PESS che, può manifestarsi anche dopo 10 anni dal morbillo.
Partiamo intanto dal concetto che è una malattia rara e che quindi dal punto di vista statistico dovrebbe incidere praticamente nulla nel farmi sentire un assassino.
Tuttavia la propaganda riesce a raggirarti dividendo i il dato dei malati per il numero di malati di morbillo così da farti apparire psicologicamente importante l'incidenza, mentre rende psicologicamente insignificante il numero dei malati dividendolo per il numero di flaconi di vaccino prodotti...
Ti nascondono invece bellamente l'unico dato che ti sarebbe utile: l'incidenza della malattia in sé nella popolazione... Forse perché questa non è affatto diminuita da quando si usano i vaccini, e sarebbe un bel problema giustificarne l'aumento senza sospettare una correlazione con l'aumento della copertura vaccinale...
Cosa ti serve ancora per cominciare a pensare che ti stiano prendendo per i fondelli?

Allora ti invito a cercare la percentuale dei medici che non si vaccinano loro stessi.
L'hai trovata? No, eh?
Al massimo trovi la percentuale dei sanitari, medici più infermiere, che non si vaccinano... E questo è un dato "scandaloso" per Burioni e chi lo segue:
https://www.google.it/amp/s/oggiscienza.it/2017/03/30/medici-infermieri-non-vaccinati/amp/
Chiedi ai medici che conosci se loro si sono vaccinati... Io non ne ho trovato uno, mentre gli infermieri sono un po' più ubbidienti ed alzano un po' la media...
E ti dirò di più, i medici che conosco io valutano coscientemente se proporre o meno ai loro pazienti se vaccinarsi o meno, esattamente come suggerisce Gava e non come impone Burioni, malgrado gli euro extra che guadagnerebbero ogni vaccino in più fatto, perché lo sai che sui vaccini sono pagati "a tappo" dal ministero come le signorine dei night-club da un po' di tempo a questa parte, o non lo sapevi?

Je suis Roberto Gava26/04/2017 00:03Daniele Passerini16270020544192693577* DANIELE PASSERINI *, Daniele, Daniele 22passi, Daniele Pa22erini, Daniele Passerini, Daniele Passerini (22passi)

@Mario
Se sto abusando della tua pazienza come dice Daniele...
Ma perché travisi sempre quello che scrivo?
Mi pareva chiaro che invidio la pazienza di Silvio e mi dispiace non averne altrettanta, proprio perché lo scambio di informazioni ed analisi tra voi due, quando entrambi state sul pezzo e non svicolate, è estremamente maieutico per tutti, me compreso.
Su certi argomenti spesso risulti più solido tu e più evasivo Silvio, sui vaccini invece accade il contrario (forse perché Silvio sta dimostrando di conoscere l'argomento meglio e da più tempo di te)... tu continua a restare sul pezzo senza divagare e vedrai che non ti fischierò più alcun fallo! :)

Je suis Roberto Gava25/04/2017 23:32Mario Massa04805835157798594813

@Silvio
Se sto abusando della tua pazienza come dice Daniele dimmelo e smettiamo. Io non ci tengo ad andare avanti all'infinito; spero che ammetterai che sei stato tu a tirarmi in ballo e dal momento che pare io sia l'unico ad avere una opinione diversa da tutti gli altri membri di 22Passi (a parte Barny che mi pare ha abbandonato) se volete democraticamente continuare solo tra voi siete liberi di farlo.

Concordo: lasciamo perdere le altre complicazioni: mi pare corretto indagare prima sulla PESS che si direbbe specifica del morbillo per cui, pur non essendo noi dei medici non dovremmo commettere errori grossolani. L'unico dubbio che ti ho già detto è che si può manifestare anche 10 anni dopo e questo non aiuta a trovare uno stretto legame di causa-effetto. Se però la distribuzione dei casi di morbillo è quella diagrammata su epicentro mi pare che l'analisi dovrebbe essere semplice.
Purtroppo trovare dati sulla PESS sembra davvero difficile e questo è indubbiamente un punto a favore della tua posizione.
" Ricordati di darmi il link ai dati che hai riportato tu all'inizio, quelli che parlavano di centinaia di malati ogni milione di abitanti."
Non ho capito a cosa ti riferisci: mi avevi chiesto il link alle affermazioni della fondazione Veronesi, ma non riesco più a trovarlo. Tu sei più abile di me, sono sicuro (quasi) di quei due numeri (1387 e 600) e sono quasi certo fosse la Fondazione Veronesi.
Su tutto il resto mi pareva di avere messo il link. O ti riferivi ai dati di Wiki?
Perdonami ma domani mi alzo presto. Se vorrai continuare l'analisi insieme ci sentiamo domani sera. Spero tu riesca nel frattempo a trovare dati chiari.

Je suis Roberto Gava25/04/2017 22:21Daniele Passerini16270020544192693577* DANIELE PASSERINI *, Daniele, Daniele 22passi, Daniele Pa22erini, Daniele Passerini, Daniele Passerini (22passi)

@Silvio
Complimenti per la pazienza, ne hai molto più di me. Io mi innervosisco quando vedo qualcuno che cerca sempre di sviare il discorso da ciò che gli è scomodo per dirottarlo verso ciò che gli è comodo! ;)

Je suis Roberto Gava25/04/2017 22:15Silvio Caggia10961080501940811656Silvio, Silvio Caggia, silvio.caggia, silviocaggia

@Mario Massa

"(però bisog­nerebbe poi guardare anche alle altre co­mplicanze gravi)"
Ma basta con sta storia delle complicazioni... Sono altri eventi, avvenuti durante il processo del morbillo, ma non è che il morbillo che li provoca, siamo seri...
Perché quando avvengono degli eventi nei giorni successivi alla vaccinazione li considerate eventi indipendenti e quando ti prendi una polmonite dopo il morbillo è CAUSATA dal morbillo? Pensi mica che il virus del morbillo abbia nel suo codice le istruzioni per fare tutto quello che fanno anche le malattie dette complicazioni?!?
Ti sto seguendo sulla PESS solo perché "qualcuno" sostiene che sia dovuta direttamente al virus del morbillo, ma anche questa è una enorme cazzata che se la sentissi dire ad un virologo ne pretenderei l'immediata radiazione... Se a qualcuno interessa gli spiego il perché ma è un discorso lungo e non la finiamo più...
Ripeto, il mio interesse è unicamente sulle minacce di alcuni soloni di essere un assassino dei tuoi figli se non li vaccini contro il morbillo in Italia. Restiamo in questi paletti per favore.

È inutile guardare ai singoli casi, non fanno statistica, per questo voglio guardare solo ai dati totali di malati o morti di PESS (che è praticamente lo stesso visto che la mortalità è del 100%) in un dato territorio in un dato anno rapportato alla popolazione totale, ovvero a quella che in gergo è detta "incidenza" della malattia. Senza trucchetti statistici di riferire questa cosa ai malati, ai vaccinati, alle fiale di vaccino, o altre cazzate varie atte unicamente a mascherare e mistificare i fatti. Purtroppo, l'unica cosa certa su cui riescono poco a barare oggi sono solo i morti, su tutto il resto ci taroccano sopra arrivando a "dimostrare" quello che vogliono. Ti dovresti essere reso conto da solo quanto siano torbidi i dati se nemmeno un ingegnere ne viene a capo su queste cifre!
Nel 1983 i dati ISS sono quelli che ho riportato. Vedi se riesci ad aprire così il documento:
http://www.epicentro.iss.it/ben/1983/BEN%20N%2083-6.pdf
Il %20 è uno spazio, il file di chiama "BEN N 83-6.pdf"
Ricordati di darmi il link ai dati che hai riportato tu all'inizio, quelli che parlavano di centinaia di malati ogni milione di abitanti.

Je suis Roberto Gava25/04/2017 21:20Daniele Passerini16270020544192693577* DANIELE PASSERINI *, Daniele, Daniele 22passi, Daniele Pa22erini, Daniele Passerini, Daniele Passerini (22passi)

@Mario
Ti rendi conto delle assurdità che scrivi pur di avere ragione a tutti i costi?
Mi devo rendere conto io?!? :))))))))))))))
Sarà il caso che ti regalo uno specchio va!
Comunque, ti rispondo: ho letto il CV di Gava, ho letto le sue affermazioni sui viccini, ho letto gli attestati di stima dei suoi colleghi di Treviso, da tutto ciò ne ho ricavato l'idea (assolutamente ragionevole è tutto meno che assurda) che Gava incarna posizioni molto più ortodosse di quelle del mio bravissimo medico di base. Capisco che nel tuo modo di tagliare a fette la realtà, in modo da renderla coerente con i tuoi pregiudizi, tutto ciò suoni assurdo... il problema è che non lo capisci tu!!! :D :D :D

Je suis Roberto Gava25/04/2017 20:59Mario Massa04805835157798594813

@Daniele
" Ora se Gava meritava la radiazione, il mio medico di base sarebbe ancora di più da radiare!"

E perchè mai? Scrive libri e fa conferenze proiettando scritte:" Vaccini: rischi maggiori dei benefici"? Forse che il Ministero vieta l'agopuntura? Puoi scrivere qui che il tuo medico ti ha consigliato di non fare le vaccinazioni obbligatorie?
Ti rendi conto delle assurdità che scrivi pur di avere ragione a tutti i costi?

Je suis Roberto Gava25/04/2017 20:14Mario Massa04805835157798594813

@Silvio
"Una sola domanda mi pongo: Da quando esistono i vaccini in Italia, l'incidenza di questa malattia è aumentata o diminuita?"

Mi sembra un'ottima domanda. (però bisognerebbe poi guardare anche alle altre complicanze gravi).

Nel link a Stefano Tasca che hai postato egli dice: "Nel 2012, su Australasian Medical Journal, compare, a firma di Bhawna Malik et al., un ulteriore caso riguardante un bambino di 7 anni, completamente vaccinato e senza alcuna storia di malattia morbillosa. Nell’introduzione si dice chiaramente che l’incidenza globale di PESS in era vaccinale appare diminuita ma che questa complicanza compare in soggetti vaccinati e senza storia clinica di malattia morbillosa. Nel caso clinico descritto viene sospettato il fatto che il virus morbilloso sia stato acquisito prima della prima dose di vaccino (età inferiore all’anno) e che gli anticorpi materni ne abbiano mascherato la presenza così come viene ipotizzato che la PESS sia stata provocata da un ceppo virale non incluso nel vaccino"

Quindi direi già da qui abbiamo l'indicazione che l'incidenza è diminuita (detto da un critico verso le vaccinazioni). Di quanto? Boh, sono d'accordo con te, si può provare a investigare, ma mi pare di capire che degli inesperti come noi che non siamo medici possano prendere lucciole per lanterne. Wiki dice che si presenta ogni 10.000 malati e ogni milione di vaccinati: intende milione di vaccinati che si sono ammalati o milione di vaccinati e basta? Perchè se è vera la seconda allora avresti straragione tu: se il vaccino riduce i casi di morbillo di 100 volte avremmo la stessa incidenza, per cui bisognerebbe che la riducesse di almeno 2-300 volte perchè il gioco valga la candela, ma in realtà dal diagramma che ti avevo linkato si deduce che la vaccinazione ha ridotto i casi "solo" di circa 50 volte.

I casi per milione di abitante che hai riportato (a me il link non si apre) sono strani: nel 1983 i casi di morbillo sono stati 30.000, nel 1984 70.000 (c'è una notevole varianza). Se prendiamo per buono 30.000 e prendiamo per buono il dato di Wiki (1 caso ogni 10.000 malati) si ottiene 3 malati di PESS in quell'anno che su una popolazione di 50 milioni di abitanti fa circa 0.06 colpiti da PESS per milione di abitante che è circa 30 volte inferiore al dato medio che hai riportato. Però bisogna considerare che la PESS si manifesta anche 10 anni dopo aver contratto la malattia, per cui che numero di malati prendiamo? Se prendiamo quelli del 1974 erano 25.000, nel 1975 50.000 e le cose non cambiano di molto.
Ma forse il dato che riporti non rappresenta il numero di casi di quell'anno per milione di abitante, ma il numero di persone che si ammalano nella loro vita di PESS ogni milione di persone. In questo caso, data una vita media di 80 anni, i tuoi dati (prendendo la media Sardegna-Bergamo-Milano) direbbero che nel 1983 si sarebbero dovuti ammalare 2 x 50.000.000 / (80 x 1000.000) = 1.25 persone che è già più vicino al 3 calcolato prima.
Come vedi in queste cose è facile sbagliare. Occorrerebbe trovare una tabella chiara che dica semplicemente quanti casi di PESS ci sono stati per ogni anno in Italia, dal 1980 a oggi. (tipo la tabella che ti avevo linkato sulllo stesso sito dove sei andato tu e relativo ai casi di morbillo anno per anno).

Je suis Roberto Gava25/04/2017 20:03Daniele Passerini16270020544192693577* DANIELE PASSERINI *, Daniele, Daniele 22passi, Daniele Pa22erini, Daniele Passerini, Daniele Passerini (22passi)

@Antonio
Ho scelto il mio attuale medico di base circa 15 anni fa. È anche omeopata e agopunturista... mi ci trovo non bene, benissimo. Al punto che è diventato anche il medico di mia figlia e di mia moglie, e ci si trovano benissimo anche loro. Ora se Gava meritava la radiazione, il mio medico di base sarebbe ancora di più da radiare!
Domandati perché TANTISSIMI medici sentono il bisogno di INTEGRARE il modello medico clinico occidentale con altri modelli medici. Per soldi? Per moda? Per incoscienza? (queste immagino sarebbero le risposte di Mario).
No, per i pazienti, per il giuramento di Ippocrate, per onestà intellettuale e scientifica, perché più un medico è in gamba più non può che rendersi conto dei limiti del modello "standard" che ha imparato all'Università.
È in questo contesto che va collocata la discussione sui vaccini.
Come detto 1000 volte (solo Mario sembrerebbe far finta di non capirlo) la posizione più "gettonata" in questo blog NON è contro i vaccini e punto, ma sicuramente non è "vaccinarsi sempre e comunque se ce lo dice il Ministero della Salute".
A mio avviso fanno molti più danni, in termine di conseguenze sulla salute pubblica, le esternazioni pro-vaccini oltranziste e acritiche propagandate da Renzi e Lorenzin, a cui solo un "candido" alla Mario può aderire incondizionatamente... può aderirvi solo un "candido" convinto di vivere nel migliore dei mondi possibili, nello Stato migliore possibile, nel sistema di sanità pubblica migliore possibile.

Je suis Roberto Gava25/04/2017 19:30Daniele Passerini16270020544192693577* DANIELE PASSERINI *, Daniele, Daniele 22passi, Daniele Pa22erini, Daniele Passerini, Daniele Passerini (22passi)

@Antonio
ovviamente Mario non ha certo bisogno di me per affermare la sua posizione, mi sento però in dovere di dire che il tuo attacco frontale a lui è assolutamente inutile e smisurato. Mi sembra che si stia discutendo con grande pacatezza e in maniera interessante su un tema, oltretutto, molto delicato direi di non inasprire i toni; so di trovarti d'accordo in questo per quanto ho avuto modo di conoscerti.
Non condivido per nulla che Mario sia intervenuto "con grande pacatezza". Ci sono due modi di fare fallo: in modo plateale (e ammettendolo) e in modo subdolo (cadendo poi dalle nuvole).
So bene quanto mi sia costato eradicare vari nick/persone da questo blog pur di far si che in esso si potesse commentare in serenità, senza zizzania, perciò quando vedo qualcuno intervenire in una discussione estremamente importante in modo SUBDOLO (e ribadisco, questa è stata la modalità di Mario), allora A COSTO DI RISULTARE SGRADEVOLE tiro fuori il cartellino giallo e fischio il fallo. Per me il fallo di Mario è stato chiarissimo ed evidente, tu invece non lo vedi per cui ritieni che abbia fischiato senza motivo: questione di punti di vista. IN COSCIENZA faccio quello che ritengo giusto per mantenere il clima di 22passi sereno e soprattutto proficuo a far nascere qualche buon insight, anche, ripeto, a costo di risultare sgradevole.

Il punto è però che: "la scienza non è democratica" né deve assolutamente esserlo o diventarlo. In questo sono ultra d'accordo con Mario. Tutti possono parlare di tutto ma le "decisioni" devono essere nelle mani di coloro che sono competenti nell'ambito specifico.
L'oggettività dei fenomeni fisici e della scienza in generale non si decide a maggioranza o per consenso.

Guarda che sono d'accordo al 100%. Quello su cui stiamo cercando di portare l'attenzione (se Mario con continua a stenderci sopra pesanti cortine fumogene) è proprio che le "basi scientifiche" su cui vengono prese certe decisioni di sanità pubblica hanno ben poco di scientifico... e se le premesse sono scientificamente errate le conclusioni oltre ad essere errate sono tutto fuorché scientifiche: proprio questo è il "peccato originale" di chi si schiera senza alcun dubbio (come Mario) sul fronte pro-vaccini.

Je suis Roberto Gava25/04/2017 19:13Antonio13194252721186945950

@Claudio Rossi
Io non credo che sia l'accesso alla conoscenza diffuso che consente di "smascherare il re" quando piuttosto (e tu lo dici nel tuo post) il livello incredibilmente basso del re.
Sicuramente siamo di fronte ad una delle più grandi "crisi delle élite" di sempre.

Come ho scritto nel mio presente post:
"Temo che siamo di fronte ad una distorsione delle decisioni derivante dalle pressioni mediatiche e politiche (forse anche economiche) come spesso accade. Accade per la magistratura, accade per gli ordini professionali; spesso accade anche per il singolo professionista che mette in secondo piano la propria competenza ed il proprio approccio scientifico e tecnico rispetto al volere del committente, del politico ecc ecc.
E' molto grave e lo ritengo uno dei problemi peggiori della società contemporanea."

Je suis Roberto Gava25/04/2017 18:50CLaudio Rossi00050593082765079719

OT ma mica tanto.

"Per conquistare credibilità e autorevolezza ci vuole grande impegno ma per perderle basta poco."

Per quanto ricordo, nel dopoguerra lo Stato in generale e i suoi vertici anche settoriali rappresentavano un punto fermo; opposizione politica sì, ma fiducia di fondo. Probabilmente per la qualità delle persone, per gli ideali che le animavano e per i ben più sani criteri di selezione. In più l’accesso alla conoscenza dei fatti era piuttosto difficile e quindi la fiducia una necessità. La progressiva mercificazione della politica e il “mestiere” del potere hanno prodotto una selezione al ribasso di gran parte delle classi dirigenti e un progressivo distacco tra chi comanda (la casta) e i governati. Infine, oggi, l’accesso illimitato (anche approssimativo) alla conoscenza ci fornisce argomenti e dati per contraddire sempre di più quel “re nudo” nel quale non riponiamo più (anche per sua colpa) alcuna fiducia. Ovviamente in mancanza di una mediazione autorevole l’esigenza di appartenenza sociale spinge più alla tifoseria (e alla faziosità) che al confronto e quindi al rifiuto pregiudiziale di qualsiasi tesi contraria.

Je suis Roberto Gava25/04/2017 18:35Antonio13194252721186945950

@Daniele: ovviamente Mario non ha certo bisogno di me per affermare la sua posizione, mi sento però in dovere di dire che il tuo attacco frontale a lui è assolutamente inutile e smisurato. Mi sembra che si stia discutendo con grande pacatezza e in maniera interessante su un tema, oltretutto, molto delicato direi di non inasprire i toni; so di trovarti d'accordo in questo per quanto ho avuto modo di conoscerti.

Ciò premesso ho visto il video proposto da Silvio ed in effetti la posizione di Gava appare abbastanza sopra le righe ma io continuo a non vederci i presupposti per una radiazione dall'ordine che, ribadisco, non può essere basata sulle idee, sulle teoria professate ma sulla bontà della pratica medica messa in atto.
Lo stesso Gava si è sicuramente fatto prendere un po' la mano scrivendo libri divulgativi (dai quali probabilmente ci guadagna) piuttosto che articoli scientifici (dai quali sicuramente non si guadagna nulla) ma nel merito la sua posizione non mi pare assurda.

Se non ho capito male lui dice: siccome stiamo (per fortuna) lontani da un'epidemia e nemmeno in vista di questa il rapporto rischio/beneficio diventa sensibile e la conseguente decisione se vaccinare o meno (che ricordo, per esperienza diretta, rimane in mano al medico anche per quelli obbligatori in presenza di gravi rischi accertati e non presunti) è più complessa e, proprio per evitare di prenderla in base a decisioni antiscietifiche ma "religiose" andrebbe fatto un test preventivo per il controllo del rischio.

A me pare ragionevole e sul fatto che la valutazione rischio / beneficio sia non così banale penso che siamo tutti d'accordo altrimenti non staremmo qui a discutere di tabelle con andamenti asintotici (fortunatamente). Con un'epidemia di meningite nel paese staremmo tutti a fare la fila fuori del dispensario.

Il punto è però che: "la scienza non è democratica" né deve assolutamente esserlo o diventarlo. In questo sono ultra d'accordo con Mario. Tutti possono parlare di tutto ma le "decisioni" devono essere nelle mani di coloro che sono competenti nell'ambito specifico.
L'oggettività dei fenomeni fisici e della scienza in generale non si decide a maggioranza o per consenso.

Je suis Roberto Gava25/04/2017 16:30domenico canino10237968745137954191

@Alessandro e Mario Massa
Il problema che a tutti noi piace esaltare alcune informazioni(quelle che ci piacciono) e sminuire o bollare come cavolate quelle che non ci piacciono. Non c'è mai davvero oggettività, c'è solo la nostra (sentitissima) opinione, il filtro dato dalla nostra intelligenza e sensibilità. Se si capisce questo, si può discutere di tutto, anche dei massimi sistemi, perchè consapevoli che TUTTI NOI abbiamo dei limiti, chi in un campo chi in un altro.

Je suis Roberto Gava25/04/2017 16:22Silvio Caggia10961080501940811656Silvio, Silvio Caggia, silvio.caggia, silviocaggia

@Mario Massa
Io sono riuscito solo a trovare questi dati dell'incidenza (casi per milione di abitanti) della PESS nel 1983:
0,12 USA
0,28 Belgio
0,43 Finlandia
1,00 Quebec
1,95 Israele
3,50 Sardegna
1,93 Bergamo
0,60 Milano
http://www.epicentro.iss.it/ben/1983/BEN%2520%2520N%252083-6.pdf
Ora sono curioso di confrontarli con quelli più recenti, dopo decenni di vaccinazioni...
Dai, passatemi qualche link...
Mi raccomando: percentuale di incidenza per milione di abitanti, non incidenza per malati di morbillo o per fiale di vaccino che altrimenti mescoliamo pere e mele... È facile fare casino...

pagina di 5969
registrazioni dalla 1 alla 20 di 119380
26/04/2017 05.22