Post
Commenti
Autori
Google IDs
Popup
Login
Elenco commenti
pagina di 6034
registrazioni dalla 1 alla 20 di 120662
Post Data/Ora Autore Google ID Alias Testo
In attesa delle 22 del 24 novembre... 21/11/2017 12:58Yoda GG15356159627218494803Yoda, Yoda GG

Un grazie a Camillo per come ci presenta la fisica, affascinante e imperscrutabile, e per come ci fa anche sognare con le sue interessanti idee mai banali, anche se difficili da digerire.
Un grazie anche a Alessandro per i suoi interventi sempre così equilibrati e distensivi: Pagnini for president! :-)
E un caro saluto a tutti

In attesa delle 22 del 24 novembre... 21/11/2017 11:21camillo01462872551452638048

Newton era un grande alchimista (ora lo ammettono anche i testi ufficiali)
La prima legge dell'alchimia dice: "l'universo è mentale" tradotto implica che viviamo in uno stato comunicativo. La comunicazione "è"
La comunicazione ha bisogno di archetipi comuni Newton e il sottoscritto riteniamo che quello che noi chiamiamo realtà sono strutture comunicative così ben fissate da "sembrare" oggettivamente reali, immutabili, assolute. In realtà noi alchimisti pensiamo che ci siano come tante trasmittenti contemporanee. Ognuna ha una fascia gestita da una specie di ONDA PORTANTE inimmaginabile nelle sue infinite modalità, questa onda portante viene modulata. Diciamo che se la modulazione è stabile abbiamo oggetti fissi in relazione al nostro tempo tempo essi formano ciò che chiamiamo materia e all'interno dell'onda portante esistono leggi necessariamente rigide altrimenti non sarebbe possibile l'accordo comunicativo. Ma sono solo leggi e, a volte "fatta una legga trovato l'inganno".
Termino questo sfogo pindarico mettendo questa pulce:
Se fosse vero (e lo è per me) che un'onda portante crea con le sue modulazioni un universo tipo il nostro (da 400-> 1000 Miliardi di galassie)costruito stessi elementi di base della tavola periodica, e leggi universali di base con varianti locali, questi elementi di base, simili a lettere dell'alfabeto scrivono romanzi che noi chiamiamo realtà evolutiva.
La domanda è, quante onde portanti ci possono essere?
Quanti universi?
Le onde portanti si sovrappongono?
Come mai ci sintonizziamo solo su una?

In attesa delle 22 del 24 novembre... 21/11/2017 11:21camillo01462872551452638048

@triziocaiodeuterio,
purtroppo in questa fase delicata fare un collegamento con UFO presta il fianco a critiche e sberleffi, sai c'è gente che si nasconde nel perbenismo della scienza ufficiale. Io invece apprezzo chi ha coraggio di esprimere le proprie opinioni qualsiasi esse siano, si dimostra autonomia di pensiero e una certa umiltà, intesa mancata ricerca del riconoscimento sociale.
Una volta un collega di scuola mi chiese:
"Da fisico pensi che ci sia ancora qualcosa da scoprire?" ... Sto ancora sorridendo.
Io credo di conoscere i confini della scienza ufficiale e a mio avviso siamo lontanissimi dall'aver compreso VERAMENTE l'essenza delle cose.
Abbiamo modelli rappresentativi che ci aiutano, ci guidano, ci confortano con risposte.
Prendi l'atomo fatto di palline-onde chiamate protoni, neutroni elettroni.
1° gli elettroni non possono ruotare attorno cambiando direzione e a velocità pazzesche, nella fisica più evoluta parliamo di probabilità di trovare un elettrone in una certa zona, quasi esso appaia e scompaia qua e la fino a formare una nuvola se considerata nel tempo che avvolge il nucleo. Ma di cosa stiamo parlando? Questi discorsi detti 100 anni fa sarebbero stati equivalenti a parlare di UFO
2° Prendiamo una particella relativamente grossa come i neutrone (relativamente all'elettrone) di coa è fatto? Di materia dicevamo.. Ora diciamo di Quark spostando il problema su cosa siano i quark. Insomma la più piccola particella di cosa è fatta? La risposta meno peggio è: si tratta di un "campo di..." poi un campo del tipo... bla..bla.. bla è energia concentrata confinata. E chi la confina? un guscio? Ora siamo certi che non c'è un guscio confinante, ma allora cosa la tiene compattata? Siamo abituati a vedre un'espansione di ciò che è concentrato, un gas tende ad occupare tutto il volume che può, perchè l'energia confinata si autoconfina? Che incredibili forze trattengono così alte concentrazioni di campi energetici...
3° gli esperimenti con doppia fessura, Mande.. ecc mostrano comportamenti quantistici incredibili, neutroni già passati per le fessure come onde se vengono rivelati delicatamente (con la minima interferenza possibile) prima di raggiungero lo schermo NON fanno più il fenomeno dell'Interferenza.
4° C'è un'iversità americana he si dedica alla casualità, a stabilire quando certi eventi sono casuali o meno. ebbene c'è un dispositivo ELETTRONICO che genera eventi binari (0 1) ebbene se un osservatorelo usa con intenzione che escano più 1 che zeri si e scientificamente accertato che salta debolmente la casualità...

In attesa delle 22 del 24 novembre... 21/11/2017 09:13sono solo un misero test15909121451677901225

@triziocaiodeuterio

Forse che gli UFO...

mamma mamma mamma...

@Alessandro

Rossi, Rossi, Rossi ...

Levi, Levi, Levi... :-)

In attesa delle 22 del 24 novembre... 21/11/2017 06:50triziocaioedeuterio03255015145879115765

Interessante il particolare della luce blu che si vede all’interno del reattore ed anche il fatto come esposto da Camillo che alcuni apparecchi ad alimentazione elettrica si. sono bloccato una volta partita la reazione.
Questi due particolari mi ricordano dei fenomeni spesso osservati in casi di avvistamenti UFO e vale a dire la presenza di luci colorate rotanti (e non)sui presunti scafi degli stessi che fanno pensare alla presenza di reattori costituiti da qualche particolare materiale che in seguito ad una reazione di qualche tipo (nucleare?) emettono luce,reazione che evidentemente e verosimilmente ha a che fare con la propulsione (antigravitaziinale?) dell’UFO.
Ed anche il secondo fenomeno osservato da Camillo sullo spegnimento di apparecchiature elettriche in prossimità dell’e cat è un altro elemento osservato a latere di avvistamenti UFO...auto ,radio,luci lampioni ed anche interi isolati con black out elettrici.
Trovo interessante questa correlazione...oltre al fatto che lo stesso Rossi disse di aver rilevato un campo elettromagnetico in prossimità del suo reattore.
Forse che gli UFO hanno un e Cat migliaia di volte più potente che gli permette di stirare lo spazio rendendo possibili quelle assurde manovre di cui molte persone sono state testimoni ?

In attesa delle 22 del 24 novembre... 21/11/2017 00:46Alessandro Pagnini04202972961931581347

"...Se poi, come io credo, il tutto prima o poi darà i suoi frutti oggettivi, mi chiedo cosa diranno certi detrattori accaniti... Non accetterò un "ma non c'erano prove" troppo comodo! ..."

Questo passaggio lo sottoscrivo! Ma non per gli scettici veri, per i fedeli del NO (mi spiace dirlo, ma vale anche per quelli del SI senza se e senza ma, anche se questa è una posizione a cui sono sicuramente più vicino). Ma ne riparleremo quando sarà il momento. Per come la vedo io, dire che non funziona di sicuro è un azzardo tale che se anche chi lo dice avesse alla fine ragione, avrebbe avuto comunque un atteggiamento sbagliato. Persone che ti danno per certe cose su cui non possono esserci (giustamente tu poni un limite al 95%) sicurezze assolute, o sono sempliciotti che non sanno esprimersi bene, o sono pericolosi individui che si costruiscono le proprie verità. Fin che ci pigliano, può anche andare bene, ma la volta che sbagliano rischiano di fare dei bei danni.
E se guardi bene, da quando sono stati espunti i 'provocatori' dal blog, si scopre che alcuni, anche tra i vecchi affezionati frequentatori, danno punta o poca fiducia a Rossi, mentre la maggior parte sono sì fiduciosi, a vari e diversificati livelli, ma pochissimi sono così convinti da fare affermazioni apodittiche in merito. E non mi risulta di nessuno che vada a pontificare/provocare/sfottere pro Rossi, altrove (salvo forse se viene chiamato in causa cross blog).
Diciamo che qui saremo anche illusi, complottisti, con l'immaginazione fuori scala, ma alla fine sembra che qui ci sia un tasso di pacatezza assai superiore che in altri luoghi, dove ritengono di aver già capito tutto e di avere la verità rivelata. Questo dovrebbe forse far riflettere.
Ah.... -3 al giorno X ! ;-)

In attesa delle 22 del 24 novembre... 20/11/2017 22:35camillo

@Alessandro,
tieni presente che io ho avuto per le mani un E-Cat di rossi e l'ho testato come raccontato in precedenza. Ora pur non avendo certezza adeguata comunque io avevo misurato COP superiore ad 1 e l'ingegnere di più, nel senso di rigorosa (alla Mario Massa per capirci) Io ho visto un l'autosostentamento incredibile!
Poi innescata la reazione si sono bloccati in sequenza, un wattmetro casalingo, un wattmetro professionale che era agganciato per induzione, il contatore Enel, il mio generatore autonomo a benzina nuovo di zecca. Inoltre ricordati cosa disse Celani nel primo esperimento: aveva in mano un misuratore e quando partì la reazione ebbe un picco. Ci sono altre cose ma tanto vale se non ho possibilità di dimostrarle sono indistinguibile da un ciarlatano o da un fanatico idealista.
ti ricordo che il tutto è stato fatto all'insaputa di A.Rossi in quel momento, la prova era se mai in opposizione.
Recentemente mi ero interessato per ripetere il tutto con Mario Massa ma mi hanno detto che non è più possibile per vari motivi. Comunque mi hanno detto che in seguito aprirono quell'E-Cat e non c'era trucco era esattamente come esposto da Rossi.
Quindi se permetti il mio 95% sul fenomeno è ancora troppo basso, ma in Fisica quantistica per noi il 95% è il massimo.

Il mio è un ritornello che espongo invariato da SEMPRE, i dubbi sono sulla ripetibilità, su certi rendimenti, sulla industriabilità paventata che non c'è.
Ai posteri.
Se poi, come io credo, il tutto prima o poi darà i suoi frutti oggettivi, mi chiedo cosa diranno certi detrattori accaniti... Non accetterò un "ma non c'erano prove" troppo comodo!
Il percorso lo stiamo valutando da 10 anni, ci sono carenze incoerenze ma anche dati e non solo di Rossi, ma Piantelli e centinaia di altri(con quantità di Watt e non di kW ma ci sono) d'altra parte non io non ravviso certezze che il fenomeno non esista, il dirlo a mio avviso è fatto su basi meno scientifiche che il dire che esista.

In attesa delle 22 del 24 novembre... 20/11/2017 19:01Alessandro Pagnini04202972961931581347

"...A mio giudizio:
Probabilità che il fenomeno esista 95%..."

Io sono un po' più di manica stretta, comunque sicuramente la stimo ben superiore al 50%. Diciamo che se me la pagassero come un pari o dispari alla roulette, ci potrei puntare tra i 50 e i 100 euro, con una certa speranza di andare a cena fuori con la vincita. Di più non me la sentirei, un po' per mia prudenza, un po' perchè Rossi certezze non ne dà moltissime.

In attesa delle 22 del 24 novembre... 20/11/2017 16:08camillo01462872551452638048

@domenico,
ho una posizione simile alla tua.
Certezza: Quasi 38 anni fa il primo annuncio e non c'è NULLA di industrializzato

Possibiltà: Come è possibile che Fleiscman, e migliaia di altri piccoli e medi sperimentatori dicano che il FENOMENO c'è? Tutti taroccatori, megalomani, incompetenti,come raccontato io stesso ho visto... ma non ho CERTEZZE ASSOLUTE, (giustamente richieste dalla Fisica in un caso così intrigante).Inoltre se è vero come è vero che le dimostrazioni non sono state convincenti, è pur vero che in 1 anno di fornitura di una potenza di un MW il resoconto segnala dati elevati per un anno, mi sembra troppo facile liquidare la cosa come taroccatura, in fin dei conti nel processo non è stato contestato il rendimento ma credo che si sia contestato la non funzionalità in automatico (non industrializzabile)

La mia posizione è intermedia:
il fenomeno c'è, ma le dimostrazioni erano poco convincenti, affette da necessità di accumulo denaro. Molte, troppe cose annunciate come certe e poi smentite.
A mio giudizio:
Probabilità che il fenomeno esista 95%
Probabilità che sia ripetibile da terzi a comando scarsa, ma ultimamente i segnali indicano un deciso miglioramento.
Probabilità che questa volta FINALMENTE si chiarisca qualcosa superiore al 50% forse 70% (sono un inguaribile ottimista ma parto dalla certezza che il fenomeno esista.


In attesa delle 22 del 24 novembre... 20/11/2017 14:24domenico canino10237968745137954191

@camillo
Ci sono i possibilisti, gli unbe, ed i be. Io sono dichiaratamente un Be. Io credo che Rossi dica la verità, tranne quendo parla di soldi, sul gatto, specie l'ultimo che sembra essere più stabile e continuo nel rendimento. Lo scetticismo antidogmatico mi sta bene. Ma qui vedrai cge prenderanno l'ennesima cantonata. Sono 6 anni che aspettano che Rossi salti, o venga arrestato per truffa, o che venga ridicolizzato. Io invece sono convinto che sia arrivato a bomba. I miei soli dubbi sono sul fatto che mai e poi mai gli interessi contrastanti con la sua invenzione gliela lascino introdurre sul mercato. Ma questo non c'entra nulla con il fatto che funzioni. In somma, per me, funziona benissimo, e proprio per questo sarà difficile vederlo negli scaffali.

In attesa delle 22 del 24 novembre... 20/11/2017 14:19Mauro elia15373473628634255709

Se Rossi volesse fare una dimostrazione del ecatX "a prova di critica" saprebbe come farla (dopo tutti i consigli tecnici che si sono riversati in rete da anni); se farà una dimostrazione "che fa acqua" evidentemente lo farà apposta, considerando anche, se vuole andare direttamente sul mercato non deve dimostrare niente a nessuno, allora bluffa

In attesa delle 22 del 24 novembre... 20/11/2017 13:50Barney14450856859912011120

1500 °C su un tubetto di 30mm x 1mm di diametro...
Gia' questo e' qualcosa di -per usare un eufemismo...- difficile.

Che materiale viene ipotizzato? Tungsteno, tantalio, roba cosi'? E quel tubetto e' riempito con qualcosa, ovviamente. Quindi di che "diametro" stiamo parlando?

A me questa sembra la sparata del millennio, per dirla senza giri di parole.

In attesa delle 22 del 24 novembre... 20/11/2017 11:26Alessandro Pagnini04202972961931581347

@ Hermano
"...Ad esempio per l'energia in ingresso non sarebbe male secondo me usare un accumulatore e mostrare che l'energia in uscita è maggiore di quella massima immagazzinabile dall'accumulatore stesso. Se il COP è veramente 200 sarebbe molto semplice..."

Verissimo e avevo pensato esattamente la stessa cosa anch'io. Tuttavia, resterebbe comunque il dubbio del cavo nascosto, del trucco da illusionista.
Questa demo sarà magari interessante e stimolante e, come dicevo, utile anche per fare quattro chiacchiere tra amici qui sul blog, ma Rossi lo attendiamo al varco del mercato. Lì lo voglio. E lo dice pure lui, quindi....

In attesa delle 22 del 24 novembre... 20/11/2017 07:50camillo01462872551452638048

@Hermano Certo che stiamo con i piedi per terra!
Con Rossi poi con tutte le ...!
La mia esperienza didattica mi porta a realizzare che se un fenomeno crei curiosità, ipotesi valutazioni, aspettative, poi, quando lo vedi vai molto più a fondo nell'analisi.
Qui la novità è la luce blu, il discuterne per alcuni di noi è una sorta di divertimento, il fare previsioni una sorta di scommessa. Quindi che male c'è? Mica siamo in un ambiente ortodosso scientifico è una libera discussione.

In attesa delle 22 del 24 novembre... 19/11/2017 20:45Hermano Tobia08745578801796297900Hermano Tobia, OTC

Io però starei con i piedi ben piantati a terra ... Non dimentichiamo ad esempio che impulsi stretti ed intensissimi possono dare luogo ad errori (sottostime) nella misura dell'energia in ingresso se non si usa lo strumento giusto ... Prima di discutere di eventuali spiegazioni secondo me sarebbe importante avere almeno una ragionevole certezza che l'effetto sia reale e non sia frutto di errori di misura (in senso lato ...)
E questo vale ovviamente per entrambe le grandezze coinvolte, ossia ingresso ed uscita. Pertanto speriamo innanzitutto che il setup sia fatto con tutti i crismi, cross-check, controlli in bianco ecc.
Ad esempio per l'energia in ingresso non sarebbe male secondo me usare un accumulatore e mostrare che l'energia in uscita è maggiore di quella massima immagazzinabile dall'accumulatore stesso. Se il COP è veramente 200 sarebbe molto semplice ... Staremo a vedere ...

In attesa delle 22 del 24 novembre... 19/11/2017 20:44IlPorticoDipinto04594206086877743052Il Portico, IlPorticoDipinto

Temo che questa "dimostrazione", come già accaduto, lascerà gli scettici più scettici ed i convinti più convinti.

Peccato, perché ormai la credibilità di Rossi è veramente ai minimi.

In attesa delle 22 del 24 novembre... 19/11/2017 20:05camillo01462872551452638048

@Mario,
da quello che mi pare di aver capito è stato fatto un piccolo foro che mostra l'interno, ora puntando lo zoom sulla piccola apertura si ha una scrematura del resto.
Fai bene a pretendere dimostrazioni serie, ci mancherebbe! Il metodo scientifico è così!
Ma sappi che anche noi possibilisti, dopo periodi iniziali di entusiasmo accecante, vogliamo
dimostrazioni concrete e certe
Ora, in una discussione aperta, fantasticare ipotizzare è concesso, peggio sarebbe deridere come in altre discussioni.
Tornando all'idea dell'impulso attivatore esso potrebbe agire SIMILMENTE in modo analogo a quello che si fece inizialmente il flash luminoso di innesco con il laser a rubino. Potrebbe esserci una analogia tra flash di innesco e gli impulsi Tesla.
Brevemente definisco "impulsi Tesla" l'iper-energia elettrica immessa in un circuito che sopporterebbe un carico X in quantità tale che è 1000 o 1000000 di volte X o più. Tale energia elettrica dovrebbe fondere il circuito, ma se viene immessa per un tempuscolo dt sufficientemente piccolo non distrugge il circuito in compenso Tesla rilevò strani effetti. Una volta lessi che A. Rossi si era interessato proprio a questo fenomeno prima di dedicarsi alla FF
Per essere più chiaro dico che Tesla su un circuito che avrebbe retto 10 Volt sparava impulsi da milioni di Volt per tempi brevissimi, non voglio dilungarmi oltre su questo argomento che ho trattato ampiamente in altro ambiente.
Una pulce nell'orecchio la metto: mesi fa nel Blog di Rossi emerse che Rossi cercava di trovare apparati che riuscissero a produrre milioni di Volt...
Quindi io ipotizzo:
impulsi Tesla stretti ed intensissimi inducono il fenomeno dell'emissione di pacchetti coerenti potentissimi, questi provocano gli strani effetti più o meno casuali che chiamiamo Fusione Fredda.
Rossi inizialmente sfruttava una sequenza di accensioni e spegnimenti, poi nell'Hot-Cat è passato a impulsi Tesla con particolari frequenze.
Infine potrebbe aver trovato la modalità di impulsi Tesla che rendevano moltissimo, innalzando la probabilità di innesco così tanto da rendere il fenomeno molto vicino alla totale ripetibilità.
La cella è di 3 centimetri e di pochi millimetri di diametro, è alimentata da cosa?
Io suppongo da impulsi ad altissimo voltaggio e brevissimi... stiamo a vedere

In attesa delle 22 del 24 novembre... 19/11/2017 19:55camillo01462872551452638048 Questo commento è stato eliminato dall'autore.
In attesa delle 22 del 24 novembre... 19/11/2017 19:14F.C.07292162216187114917F.C., Francesco, Francesco Catapano, kataclisma

@ Massa
"Dimenticavo: se quell'oggetto è a 1500 e più °C, emette una luce fortissima spostata verso il giallo - rosso: come fai a vedere la debole luce azzurra dell'effetto Cerenkov?"

Effetto Cerenkov o meno, davanti all'obiettivo potevano esserci dei filtri passabanda. Tra l'altro non mi sembra proprio una immagine "pulita".
Questo non significa che credo a Rossi, a parte i primissimi tempi nei quali riuscivo a giustificare le pur evidenti stranezze del personaggio, è da parecchio che invece non posso più dargli alcuna fiducia. Troppe sono state le incongruenze, adesso solo prove evidenti e senza giochetti potrebbero convincermi di nuovo che qualcosa di vero c'è dietro questa storia.

In attesa delle 22 del 24 novembre... 19/11/2017 18:53camillo01462872551452638048

@Massa,
Ovviamente Rossi non ha parlato di quell'effetto, ma dato che parla di luce azzurra in un ambiente in cui si "ipotizza fusione" il fare 2 + 2 è scontato.
Sulla luce rossa è concordo, sembra assurdo, ma è proprio qui che starebbe la stranezza.

Io sono un tipo fantasioso è immagino analogie anche dove non ci sono, ora io vedo analogia tra l'effetto che ha portato alla luce Laser, simile ma non uguale è la spiegazione di Cerenkov, perché non potrebbe essere anche qui così?
Tieni presente che più che la realtà oggettiva queste spiegazioni sono "MODELLI", in quantistica abbiamo una visione differente non vediamo palline come elettroni che girano ma probabilità di trovare il "pacchetto d'onda" che gli identifica relativamente a certe zone.

Spesso certi comportamenti si ripresentano come varianti.
In questa discussione libera non mi pongo paletti.
La luce Laser è prodotta INDUCENDO a forza un grande impulso di luce.
Lo stesso vale per Cerenkov, certo mi dirai che serve una particella carica che viaggia... in realtà "simbolicamente" serve un impulso adeguato eccitatore nei due casi. Ora anche qui è possibile che serva un impulso eccitatore adeguato, ma diverso dai precedenti. Pur essendo diverso produrrebbe però lo stesso effetto di sincronizzazione con un'emissione di un pacchetto di energia coerente intensa.

Vediamo se Rossi ci fa vedere questa luce blu, sarebbe intrigante non ti pare?

pagina di 6034
registrazioni dalla 1 alla 20 di 120662
11/11/2017 12.22